Cura delle piante

Avere piante d'appartamento belle e rigogliose oltre a migliorare l'estetica della casa o del posto di lavoro, permette di rendere più armoniosa la vita in questi ambienti. Creare una zona verde più o meno grande è semplice e non comporta un gran dispendio di tempo. Spesso chi vive per molte ore tutti i giorni gli stessi ambienti, ritrova nella cura delle proprie piante un modo per riavvicinarsi alla natura.

Ciò che è fondamentale per la vita delle piante è la quantità di luce che ricevono dall'esterno. Quindi la vicinanza a finestre o vetrate in è importante, facendo attenzione a non filtrare la luminosità con tende e contemporaneamente (soprattutto nel periodo estivo) non esporle ai raggi diretti del sole.Da non sottovalutare inoltre è la scelta del vaso o fioriera dove piantarle. Se la luce è basilare per la fotosintesi, la scelta di un buon terriccio e ad esempio un vaso con riserva d'acqua, permette alle radici di svilupparsi in modo omogeneo limitando traumi causati dalla siccità o ancor peggio dal ristagno idrico. Una radice vigorosa trasmette il massimo nutrimento alla foglia.

Di seguito riassumiamo una piccola guida che forse Vi toglierà qualche dubbio:

Acqua:

Solitamente è preferibile bagnare la terra irrorandola dall'alto per poi farla defluire nel sottovaso o riserva. L'acqua in eccesso nel sottovaso deve essere eliminata dopo mezzora circa. Così facendo, la terra si bagna e non si impregna, rimanendo soffice e garantendo alle radici una buona ossigenazione. Prima di tornare ad innaffiare aspettare (soprattutto nel periodo invernale) che  la terra sia nuovamente asciutta. Il peso del vaso può aiutare a capire se la pianta ha bisogno di acqua.Temperatura:

Considerando che parliamo di piante da interno, si presuppone che la temperatura del locale non scenda al di sotto di 10°C. Comunque in ambienti con temperature mediamente basse, le innaffiature vanno ulteriormente limitate.

Travaso:

Il travaso di una pianta da interno, solitamente non viene effettuato con molta frequenza, ma soprattutto il passaggio da un vaso all'altro deve essere graduale aumentando ogni volta di due misure al massimo.

Concimazione:

Il concime, solitamente poco considerato, assume per le piante in vaso una notevole importanza in quanto le continue innaffiature provocano la dispersione delle sostanze nutritive, che con i giusti integratori, devono essere ristabilite. Essendo un argomento ampio, presuppone un intervento mirato, è quindi consigliabile affidarsi al fiorista.